Lustra

Lustra, lo troviamo menzionato già in un documento del 994. Il suo nome potrebbe significare lustra, ossia ricoveri. Il villaggio è poi menzionato in un documento databile tra il 1018 e il 1027, quindi in una compravendita del 1034 e in un documento del 1043. Fece parte del feudo dei Sanseverino, che poi lo concesse ai Capano. Dalla seconda metà dell’XI sec. passò ai vari feudatari, fino ai Granito che lo acquistarono nel 1766 e lo mantennero fino al 1806.
Il Comune di Lustra si estende alle pendici del Monte Stella e un tempo assumeva una posizione strategica per i traffici commerciali, in quanto situato sull'antica strada che metteva in comunicazione Velia con Paestum.
La frazione di Rocca Cilento è antichissima e molto importante in quanto centro della Baronia di Rocca. Rocca Cilento, negli scritti di alcuni autori del Settecento, è ricordata come un antico casale circondato da vigneti, oliveti, piantagioni di agrumi e di ogni sorta di alberi da frutto.
Il territorio di Lustra è caratterizzato da una ricca vegetazione che rende il paesaggio rigoglioso dove dimorano numerose specie animali e compaiono molte piante tipiche della macchia mediterranea. La Fiumara è un torrente che, prima di confluire nel fiume Alento, scorre in una piccola vallata ai piedi del versante settentrionale del Monte della Stella.
Questa zona è caratterizzata da distese di ulivi e da terreni incolti di erica.

Tratto dalla guida "Viaggio tra le Meraviglie della Campania" - Annangelo Sacco Editore

Lustra, lo troviamo menzionato già in un documento del 994. Il suo nome potrebbe significare lustra, ossia ricoveri. Il villaggio è poi menzionato in un documento databile tra il 1018 e il 1027, quindi in una compravendita del 1034 e in un documento del 1043. Fece parte del feudo dei Sanseverino, che poi lo concesse ai Capano. Dalla seconda metà dell’XI sec. passò ai vari feudatari, fino ai Granito che lo acquistarono nel 1766 e lo mantennero fino al 1806.
Il Comune di Lustra si estende alle pendici del Monte Stella e un tempo assumeva una posizione strategica per i traffici commerciali, in quanto situato sull'antica strada che metteva in comunicazione Velia con Paestum.
La frazione di Rocca Cilento è antichissima e molto importante in quanto centro della Baronia di Rocca. Rocca Cilento, negli scritti di alcuni autori del Settecento, è ricordata come un antico casale circondato da vigneti, oliveti, piantagioni di agrumi e di ogni sorta di alberi da frutto.
Il territorio di Lustra è caratterizzato da una ricca vegetazione che rende il paesaggio rigoglioso dove dimorano numerose specie animali e compaiono molte piante tipiche della macchia mediterranea. La Fiumara è un torrente che, prima di confluire nel fiume Alento, scorre in una piccola vallata ai piedi del versante settentrionale del Monte della Stella.
Questa zona è caratterizzata da distese di ulivi e da terreni incolti di erica.

Tratto dalla guida "Viaggio tra le Meraviglie della Campania" - Annangelo Sacco Editore

Alcune idee a Lustra

Cosa fare

Servizi

Nelle vicinanze

Prenota on line

Seleziona la lingua

Seguici su

Iscriviti alla newsletter

Destinazione/Cilento
è parte del progetto SOUTH ITALY
sostenuto dalla Rete Destinazione Sud
Fanno parte del progetto SOUTH ITALY:


Copyright 2017-2019 Rete Destinazione Sud
Aiutaci a migliorare il nostro portale: per suggerimenti o problemi contattaci all’indirizzo eventi@retedestinazionesud.it